L’epilazione a luce pulsata è un trattamento che consente di rimuovere definitivamente i peli corporei, impedendone la ricrescita e garantendo una pelle liscia e glabra virtualmente per sempre.

Nota anche come luce pulsante, fino a qualche anno fa era circoscritta unicamente ai centri estetici più avanzati ed il prezzo per ogni seduta era decisamente elevato.

Il motivo è da ricondurre proprio alla tecnologia usata: il trattamento a luce pulsata mira ad essere permanente e deve essere strutturato in più sedute a seconda della quantità, spessore e robustezza dei peli da rimuovere.

Fortunatamente, con l’avanzare della tecnologia i prezzi si sono decisamente abbassati e l’epilazione a luce pulsata e ora ben più diffusa di quanto non fosse anche solo qualche anno fa.

L’evoluzione e stata tale che, sul mercato, sono stati resi disponibili numerosi dispositivi che permettono di effettuare il trattamento direttamente a casa e in maniera autonoma.

Cos’è la luce pulsata?

L’obiettivo della luce pulsata è quello di rimuovere completamente i peli del corpo, compreso il follicolo.

Uno dei grandi problemi della depilazione, infatti, sia essa effettuata mediante rasoio elettrico o lametta, è il fatto di non essere completa; non è possibile raggiungere il pelo ad una profondità tale da renderlo completamente invisibile e la pelle non risulterebbe mai abbastanza liscia.

La ceretta o qualsiasi altro metodo di epilazione, invece, pur essendo più duratura ed esteticamente piacevole, comporta spesso molto dolore.

La luce pulsata, sfruttando appositi strumenti che “sparano” la luce direttamente nel pelo, permette di distruggere completamente il bulbo pilifero, impedendone la rigenerazione e, di conseguenza, la nascita di un nuovo pelo.

Il processo, non semplicissimo da descrivere, ha a che fare con la melanina.

È proprio la melanina, infatti, la responsabile della colorazione del pelo, che solitamente appare piuttosto scuro (se non del tutto nero).

La luce proveniente dai dispositivi a luce pulsata (chiamata IPL – Intense Pulsed Light), viene “catturata” dalla melanina del pelo, dove produce calore che aumenta di molto la temperatura.

Questo aumento di temperatura si ripercuote sul bulbo pilifero, che viene distrutto nel processo.

Il contrasto fra pelo e pelle è molto evidente: la cute è generalmente molto chiara, mentre il pelo è di colore nero.

Il principio degli epilatori a luce pulsata è proprio quello di sfruttare l’immensa energia luminosa emessa da una lampada per “bombardare” i peli; la pelle rifletterà la maggior parte della luce mentre i peli la assorbiranno.

Questo comporterà un notevole aumento di calore nel follicolo e nei vasi sanguigni attorno ad esso, provocandone via via una degradazione totale.

epilatore luce pulsata viso

Luce pulsata o laser?

Un epilatore a luce pulsata differisce da un epilatore laser nella tecnologia di luce utilizzata.

A cosa affidarsi, quindi? luce pulsata o laser? Dipende da alcuni fattori.

Innanzitutto è bene specificare che esistono epilatori domestici da utilizzare per la rimozione definitiva dei peli, ma si basano tutti sulla luce pulsata.

Questo perché gli epilatori laser sono molto più potenti e specifici e devono essere maneggiati da medici o professionisti. Quest’ultimo tipo di trattamento, infatti, è prevalente nel caso in cui il soggetto da trattare presenti peli molto spessi e neri oppure in caso di persone di colore.

Come specificato precedentemente, la luce emessa è riflessa dalla pelle bianca; in una persona con carnagione scura, tuttavia, lo stesso rivestimento esterno del corpo assorbirebbe gran parte dell’energia luminosa con conseguenze gravi come ustioni, bruciature ed alterazioni sulla pigmentazione.

Il laser mira a risolvere questi problemi, in quanto la luce uscente dalla lampada è composta da una sola lunghezza d’onda così da colpire in modo mirato il pelo.

Si tratta della tecnologia a neodimioyag, mentre quella ad alessandrite viene usata in soggetti con pelle molto chiara.

La differenza, quindi, risiede nella potenza delle lampade usate: il laser è molto più energivoro e può essere maneggiato solo da esperti in centri estetici autorizzati.

La scelta della tecnologia di laser è a discrezione del medico in base allo spessore dei peli o alla pigmentazione della pelle.

La luce pulsata può essere usata anche a casa, tuttavia la luce emessa comprende tutto lo spettro luminoso e comporta una minore energia, nonché un maggiore rischio di macchiare la pelle.

Per la rimozione definitiva dei peli in un centro estetico, quindi, la luce pulsata necessita di più sedute rispetto al laser.

Essendo, in entrambi i casi, un’emissione luminosa ad alta energia si potrebbe provare un lieve dolore durante le sedute.

Gli apparecchi usati nei centri estetici sono più potenti (e dolorosi) di quelli casalinghi, tuttavia dipende molto dalla zona di applicazione; la luce pulsata nel viso risulterà sicuramente più spiacevole rispetto alle gambe, ad esempio.

depilazione definitiva

Luce pulsata a casa

La possibilità di usufruire della luce pulsata direttamente a casa propria, tramite epilatori a luce pulsata “fai da te”, è senza dubbio una delle applicazioni più interessanti di questa tecnologia.

Da un po’ di tempo, infatti, hanno cominciato ad essere acquistabili apparecchi di tutti i tipi per uso domestico, che mimano il comportamento di quelli presenti nei centri estetici.

Il loro costo si attesta mediamente sui 400 euro (per gli epilatori più professionali e dai risultati migliori) e si tratta di una soluzione immensamente più accessibile rispetto alle sedute di un centro estetico.

La domanda sorge spontanea: la luce pulsata funziona quando fatta nell’autonomia della propria abitazione?

La risposta, fortunatamente, è SI!

Nonostante la maggior parte dei dispositivi presenti in commercio siano depotenziati rispetto a quelli più professionali, la loro efficacia è ormai del tutto appurata.

Un utilizzo costante sui peli comporta il loro progressivo assottigliamento fino alla scomparsa totale, per la quale potrebbero essere necessari diversi mesi; periodo assolutamente trascurabile se paragonato al risultato permanente.

Chiaramente la luce pulsata migliore la si può trovare solamente in centri specializzati dove risultati definitivi si possono raggiungere anche dopo poche settimane ma, come si è potuto constatare, il costo ne preclude l’accesso nella maggior parte dei casi.

epilatori luce pulsata controindicazioni

Luce pulsata: Rischi

Intrinsecamente alla tecnologia, i rischi sono pressoché nulli.

Gli organi interni sono ben protetti da radiazioni molto più potenti derivanti dal sole ogni giorno, perciò il trattamento di poche settimane è assolutamente sicuro.

L’unico rischio ha a che vedere con la sensibilità della pelle a forti emissioni di luce, traducibile in piccole bruciature o temporanei mutamenti nella pigmentazione.

Per quanto concerne la luce pulsata a casa, invece, è importante affidarsi interamente al libretto delle istruzioni compreso nel proprio apparecchio, consultandolo attentamente e nella sua interezza.

Le case produttrici più famose mettono a disposizione delle applicazioni per smartphone così da adattare il dispositivo al tipo di trattamento più efficace in base al colore dei peli e della pelle.

Le controindicazioni maggiori della luce pulsata riguardano le persone a carnagione scura, le quali non hanno la possibilità di sfruttare questo tipo di epilatori a causa della pigmentazione cutanea; la pelle subirebbe lo stesso effetto che il potente fascio luminoso ha sui peli e l’unica soluzione sarebbe quella di ricorrere al laser.

L’unico rischio, in conclusione, riguarda un utilizzo errato del dispositivo: è importante cambiare costantemente zona e non ripetere il trattamento più volte in un singolo punto durante la stessa seduta.