Home Salute Dieta

Dieta

Dieta: Tutto quello che c’è da sapere

dieta

Dieta: Significato

Quando si parla di dieta il primo pensiero che viene in mente è quello di un’alimentazione rigorosa, rigida e ipocalorica che permetta di perdere peso.
In realtà, la definizione di dieta è “regime di vita” o “tenore di vita” e deve la sua origine al termine greco “dìaita”.
Quindi, più che per dimagrire, l’idea della dieta rimanda a uno stile, a un modo di vivere e di mangiare che permetta di assumere in maniera bilanciata tutti quegli alimenti che permettono equilibrio e benessere.
Studi e ricerche recenti hanno anche dimostrato che le restrizioni alimentari troppo estreme non aiutano né l’organismo né la perdita di peso. Il rischio in cui si incorre è che una dieta per dimagrire che prevede l’assunzione di pochissime calorie sia infatti dannosa e poco efficace. Non solo si rischia di non dare al corpo il giusto nutrimento e le sostanze di cui necessita ma è molto probabile incorrere nel famoso “effetto yo-yo”, in cui tutto il peso perso viene rapidamente riguadagnato una volta finita la fase di “dieta”.
Un modo per essere in forma in maniera sana è quindi quello di scegliere una dieta equilibrata, che preveda un apporto nutritivo calibrato sulla base dello stile di vita, delle proprie abitudini e della corporatura.
Non esiste un regime alimentare universale, che si adatti perfettamente ad ogni individuo, ma esistono indicazioni generali di buon senso che possono essere applicate al proprio caso.
Per questo motivo, la cosa migliore è rivolgersi a uno specialista. Una dieta scritta da un dietologo andrà a influire positivamente su più livelli.
Non verranno trascurati tutti quegli elementi necessari a garantire una dieta equilibrata, che apporti elementi nutritivi necessari e sia in grado di fornire la giusta energia a chi la segue. Altro elemento fondamentale è quello dell’appagamento: è importante che sia anche soddisfatto il piacere dello stare a tavola e della buona cucina. Una dieta per dimagrire non deve infatti essere solo una privazione e, perché funzioni, deve anche soddisfare i gusti di chi la sta seguendo.

Dieta per perdere peso

Il sogno di molti è sicuramente quello di rimettersi in forma quando si vedono dei chili di troppo o quando, guardandosi allo specchio, non ci si piace abbastanza.
In molti promettono diete miracolose per eliminare il peso in eccesso in brevissimo tempo: si trovano pubblicità di diete settimanali o diete di un mese per tornare al peso ideale in tempi record.
Per non parlare delle mode del momento che toccano anche questo ambito. Su molte riviste, siti internet o programmi televisivi si possono rintracciare le coordinate delle diete delle star che promettono in brevissimo tempo risultati miracolosi.
Bisogna però ricordarsi che la dieta migliore è quella che promuove innanzitutto una alimentazione corretta. Altro elemento fondamentale è tenere sempre bene in mente che bisogna distinguere la dieta adatta all’uomo da una pensata per la donna: l’apporto calorico e dei nutrienti deve infatti tenere in considerazione le diverse tipologie di fisico.
Tra i due sessi, infatti, vi sono sostanziali differenze nel metabolismo, nel rapporto massa grassa/massa magra e nella conformazione della muscolatura.

dieta per dimagrire

La migliore dieta possibile quindi non esiste nel senso stretto dei termini, al contrario esistono alimentazioni corrette per dimagrire e consigli di dieta tagliati su misura per ogni persona.
Non dimentichiamoci che ad una dieta sana occorre accompagnare anche uno stile di vita volto al benessere e un’adeguata attività fisica.
Solo in questo modo dieta e benessere andranno di pari passo e in men che non si dica si raggiungerà l’obiettivo di perdita di peso che ci si è prefissati.
Esistono diversi tipi di dieta che vanno ad intervenire su specifici aspetti dell’alimentazione e del metabolismo. Non tutte servono a dimagrire e anzi in alcuni casi si noterà un aumento ponderale; non bisogna assolutamente scoraggiarsi o demoralizzarsi: la bilancia non è il solo indicatore del successo. Ci sono infatti dei tipi di dieta efficace ad aumentare la massa muscolare a discapito di quella grassa, consentendo di avere un fisico tonico e rassodato.

Tipi di Diete

Esistono molti tipi di diete alimentari che si possono seguire per sentirsi meglio con il proprio corpo. Non è da dimenticare che la dieta migliore è quella scritta da un professionista; quella prescritta da un dietologo, un medico specializzato nel settore, è in grado di tenere in considerazione diversi fattori e non il semplice calo del peso. Quando si cerca di dimagrire non bisogna infatti trascurare i principi alimentari che permettono al corpo di lavorare in modo efficace ed efficiente; per questo dieta e nutrizione devono essere ben equilibrate ed appositamente studiate da chi ha conoscenze mediche.
Tra le diete (anche se forse sarebbe meglio chiamarli approcci nutrizionali) che negli ultimi anni hanno trovato ampio spazio e riscuotono tutt’ora molto successo troviamo: la dieta chetogenetica, la dieta Dukan, la dieta a zona, la dieta paleo e la classica dieta mediterranea.
Vediamole più nel dettaglio.

Dieta chetogenetica

Un tipo di alimentazione molto diffuso prevede il consumo giornaliero di farine, mais, riso, patate. Tutti alimenti con un elevato contenuto di carboidrati, cioè di sostanze che il corpo può trasformare in modo veloce e semplice in energia da utilizzare.
La dieta chetogenica scardina questo principio andando proprio ad eliminare tutti quei cibi ricchi in carboidrati, in favore di una alimentazione ricca di proteine e di grassi. Il principio di questa dieta è di fare in modo che l’organismo non abbia subito a disposizione il “combustibile” necessario; questo fa sì che, non prelevando l’energia dai carboidrati, ci sia l’attivazione del cosiddetto processo di chetosi.
Quando ci sono i carboidrati, le cellule li utilizzano per portare a termine le proprie attività. Quando invece questi mancano e si attiva il processo di chetosi, per lavorare verranno utilizzate le riserve di grasso che, quindi, andranno ad essere immediatamente attaccate.
Questo tipo di dieta è molto efficace per perdere peso ma deve essere seguita in modo molto scrupoloso. Uscire anche di poco dai binari porta al blocco della chetosi: in questo modo il corpo non va a prelevare nutrimento dai grassi ma ritorna a consumare ed utilizzare la fonte energetica preferita, cioè i carboidrati.
In genere il livello giornaliero di zuccheri semplici deve variare tra i 20 e i 50 grammi (senza superare questa soglia limite); tra i cibi con una presenza di grassi buoni da consumare troviamo ad esempio: avocado, burro, alcuni tipi di frutta secca, oli vegetali, pesce come tonno e salmone, uova, formaggi.

Dieta Dukan

La dieta Dukan è un tipo di alimentazione che le star amano in modo particolare ed è stata ideata dal medico nutrizionista Pierre Dukan. È davvero molto diffusa, ed ha conosciuto grande popolarità nel Regno Unito anche grazie a Kate Middleton, che l’ha sperimentata proprio per perdere qualche chilo di troppo prima del suo matrimonio.
Il principio su cui si fonda è molto semplice: c’è una lista di cento alimenti da cui attingere per comporre il proprio menù giornaliero.
La dieta si compone di quattro fasi, in ognuna delle quali l’obiettivo è diverso ma la modalità rimane costante: si può mangiare cibo a volontà. Il dottor Dukan affermava infatti che non si può perdere peso quando si è affamati.
Le 4 fasi della dieta sono:
  • 1 – Attacco: per perdere peso in modo rapido, con alimenti dall’alto contenuto proteico;
  • 2 – Crociera: lo scopo è raggiungere il peso ideale alternando giorni di sole proteine a giornate di proteine e verdure
  • 3 – Consolidamento: vengono reintrodotti pasti consumati abitualmente in modo graduale, per evitare di rimettere su il peso perso rapidamente
  • 4 – Stabilizzazione: si ha piena libertà alimentare, con alcuni limiti. Si devono assumere 3 cucchiai di crusca ogni giorno, si deve praticare una camminata di 20 minuti al dì e il giovedì bisogna assumere solo proteine.

salmone dieta chetogenica

Dieta a zona

La dieta a zona non è semplicemente un regime alimentare, ma è stata studiata con l’idea di garantire uno stato di salute e benessere psicofisico. Non a caso questa dieta è utilizzata da moltissimi campioni dello sport statunitense.
Si chiama “a zona” perché si basa sul principio secondo cui un’alimentazione corretta riesce a tenere sotto controllo il livello ormonale del corpo, di tenerlo cioè nella “giusta zona”. Con gli alimenti corretti si riescono ad equilibrare particolari ormoni tra cui eicosanoidi, insulina e glucagone.
Il dottor Sears che ha ideato questa dieta, ha stabilito che ogni pasto debba essere basato su percentuali precise di alimenti e deve quindi contenere il 40% di calorie derivanti da carboidrati, il 30% da proteine e il 30% dai grassi. Si devono consumare 5 pasti (3 principali e 2 spuntini) e se i dolci sono assolutamente sconsigliati, esiste invece una lista di cibi favorevoli particolarmente ricca.

Dieta paleo

La dieta Paleo è un regime alimentare molto particolare.
Si consiglia infatti di consumare solamente quei cibi che venivano utilizzati dagli uomini del passato, del paleolitico: da qui il nome di questa dieta peculiare.
Il motivo non è solamente estetico ma chi pratica e promuove questa alimentazione è anche molto attento a mantenere un buono stato di salute.
Secondo questi principi quindi si devono eliminare totalmente carboidrati ed alimenti raffinati ed artificiali. Sono permessi solamente i carboidrati contenuti nella frutta e nella verdura. I nostri lontanissimi antenati si nutrivano inoltre di molte proteine animali, che sono alla base di questa dieta.
Un’altra peculiarità è l’associazione con regolare attività fisica: gli uomini del paleolitico infatti dovevano sudarsi sette camicie per procacciarsi il cibo, non avendo certo i rider che glielo portavano a domicilio!

Dieta Mediterranea

Negli anni Cinquanta del secolo scorso, un nutrizionista statunitense, il dottor Keys, si rese conto che la popolazione del bacino del Mediterraneo incorreva in un numero molto inferiore di patologie rispetto ad altre. Per questo motivo è stata studiata in maniera molto approfondita l’alimentazione mediterranea, seguendo la quale si vive meglio e più a lungo.
In linea generale quella Mediterranea è proposta e riconosciuta come una delle diete migliori, che riesce a determinare il maggior grado di benessere negli individui. Non si tratta né di una dieta ipocalorica né ad alto contenuto proteico, ma prevede anzi una grande quantità e varietà di alimenti che permettono di sbizzarrirsi con fantasia in cucina: sono moltissime le ricette con cui comporre i propri menu. In questo elenco non mancano cereali, verdura di stagione, frutta fresca, pesce e, molto importante, l’olio d’oliva, un grasso estremamente buono al contrario invece del burro.
Molto nota è la piramide alimentare che indica quante volte al mese, alla settimana o al giorno sarebbe indicato consumare certi tipi di alimenti. Questa dieta non calcola le calorie ma si basa soprattutto sulla moderazione e su porzioni bilanciate.

diete migliori

Le Migliori Diete

Come detto in precedenza, non esiste una dieta migliore delle altre, ma esiste uno stile di vita che può essere compatibile con le proprie abitudini e gusti.
La scelta dell’alimentazione è solo una parte di un modo corretto di approcciarsi al benessere e all’armonia del proprio corpo.